Pubblicati da Umberto Meroni

La leggenda della lucciola

Narra una leggenda di un serpente che inseguiva una lucciola per divorarla. Per giorni fu una persecuzione intensa. La lucciola, stanca ed esausta, si fermò e pose tre domande al serpente.

Il frammento di uno specchio

Un professore concluse la sua lezione con le parole di rito: «Ci sono domande?».
Uno studente gli chiese: «Professore, qual è il significato della vita?».
Qualcuno, tra i presenti che si apprestavano a uscire, rise…

Trova la tua panchina

Cosa fai quando ti prende una sensazione sgradevole, sia essa fisica o emotiva? Probabilmente cerchi di mandarla via. E se invece imparassi ad ascoltarla? Come potrebbe cambiare la tua vita?

Mi sacrifico per te

È importante che ogni membro del sistema si preoccupi del suo fardello e, se è un genitore, si assicuri -per quanto in suo potere- che i figli non si stiano sacrificando per lui.

Fratelli e sorelle maggiori

In ogni sistema familiare esiste un ordine gerarchico su base temporale. Chi viene prima è sopra, chi viene dopo è sotto. Questa regola vale non solo tra generazioni differenti, ma anche tra fratelli.

Quanto vale l’anello?

Sono venuto qui, maestro, perché mi sento così inutile che non ho voglia di fare nulla. Mi dicono che sono un inetto, che non faccio bene niente, che sono maldestro e un po’ tonto. Come posso migliorare? Che cosa posso fare perché mi apprezzino di più?

Se (Lettera al figlio di Joseph Rudyard Kipling)

Joseph Rudyard Kipling ha composto una famosissima poesia intitolata “Se” e nota al grande pubblico come “Lettera al figlio”. Si tratta di un testo a valore educativo che vuole suggerire quelle virtù, quei valori, che una volta integrati consentono a ciascuno di definirsi veramente Uomo.